martedì 24 marzo 2015

Qualità dell'accoglienza. una nuova ricerca



Qualità dell'accoglienza, prima è la Finlandia, titolai TTG del 20 marzo 2015.
"A distanza ravvicinata li seguono i tedeschi, che hanno ottenuto l'8,59, e gli austriaci con l'8,57. Nonostante la loro gentilezza, invece, gli italiani sono solo quindicesimi, anche se per la clientela intervistata d Hotel Info hanno la possibilità di recuperare rapidamente posizioni, dal momento che hanno ottenuto un punteggio di 8,33 punti.
Tuttavia perfino i fanalini di coda in Europa come Danimarca (7,98), Russia (7,92) o il Regno Unito (7,92) sono valutati nell'insieme positivamente dagli ospiti. Londra, però, si trova all'ultimo posto fra le capitali europee, con 7,73 punti. Roma, invece, con 8,01 punti conquista una posizione migliore, mentre Budapest (8,58) è prima in classifica.
In Italia la città migliore per qualità del personale alberghiero è Bologna, seguita da Catania e, sul terzo gradino del podio, da Torino. In questa classifica la Capitale è, invece, solo ultima".


giovedì 19 marzo 2015

Il turista e il negoziante

Non c'è niente di peggio, per un turista che sta girando la città pieno di emozione, che entrare in un negozio e trovarsi davanti un barista immusonito, un venditore di souvenir che non spiccica una parola una in una qualunque lingua straniera, un commesso sciatto e svogliato, un gestore scortese e magari anche poco attento alla correttezza.
Un articolo - da condividere - di Cristina Peroglio
http://www.ttgitalia.com/stories/ottomilanovantadue/107059_il_turista_e_il_negoziante/

mercoledì 18 marzo 2015

I prezzi dei biglietti a Pompei e i Tour Operator


Pompei. Aumentano i prezzi dei biglietti e il sistema distributivo viene informato con meno di 3 mesi di anticipo!
Ecco un articolo sulla vicenda pubblicato dal TTG:
Due euro a persona, passando dagli attuali 11 a 13 euro; l'aumento è stato deciso dal Ministero dei Beni culturali perché, a partire dal 26 maggio fino al 2 novembre, gli scavi ospiteranno la mostra 'Pompei e l'Europa (1748-1943)'. 

La notizia ha fatto scattare l'allarme fra i tour operator: molti hanno già venduto pacchetti turistici che comprendono anche l'ingresso agli scavi, e ora si trovano a dover colmare la cifra richiesta aggiungendo due euro per ciascun cliente. 

Ettore Cucari, presidente della Fiavet  Campania, ha espresso tutto il suo disappunto e ha evidenziato il caos che si genererà da questa decisione.
http://www.ttgitalia.com/stories/incoming/106714_pompei_aumentano_i_biglietti_le_proteste_dei_to/

lunedì 23 febbraio 2015

Per una nuova cultura del souvenir


Chi segue questo Blog sa quanta importanza io attribuisca al Ricordo e alle modalità per tenerlo vivo e stimolarlo, in vista dello sviluppo turistico dei territori.
I souvenir sono storicamente gli strumenti deputati al raggiungimento di questo obiettivo, anche se - in particolare dopo la rivoluzione digitale - non sono di certo gli unici.
In ogni caso, proprio per questo mi sembra interessante l'iniziativa di Scicli che ci racconta Travelnostop:
"Melanzane di cemento, “Cartoline Sonore”, una lampada con paralume a ricamo, la visione web degli Instagramers ma anche light box con foglie di carrubo e fiori di mandorlo. Sono 12 i progetti sull’autenticità siciliana esposti alla mostra “Segno Siculo”, laboratorio sull’autenticità siciliana, un progetto di Passatempo Sicilia, alla Galleria Quam di Scicli da oggi sabato 21 febbraio sino all’8 marzo.
Si tratta di oggetti che rappresentano la nuova frontiera del souvenir siciliano, che già da questa primavera potremmo trovare in vendita nei design store o tra il merchandising delle botteghe siciliane. Ma potranno essere anche immagini o parole che rappresenteranno la Sicilia nella comunicazione turistica.
“Il progetto Segno Siculo nasce per creare alternative a certi prodotti di scarsa emotività e qualità linguistica che rappresentano male la Sicilia oggi – spiega Antonio Sarnari, ideatore del laboratorio e titolare della galleria Quam - un modo per dare un’anima al souvenir o un peso specifico al ricordo dell’esperienza Sicilia”.
Ciascun progetto è realizzato da autori siciliani di diversi linguaggi, dall’architettura al graphic design, dalla fotografia alla scultura, dalla poesia all’Hastag (#segnosiculo)."

Archivio blog