mercoledì 4 luglio 2012

Informazioni turistiche: il consuntivo di Pistoia




Dopo la notizia di uno Iat in Italia gestito da una organizzazione slovena, eccoci a commentare gli IAT gestiti dalla Provincia di Pistoia, che a seguito della riforma regionale e della soppressione delle APT, si è fatta carico della gestione dei quattro uffici di informazione e accoglienza turistica sul territorio di Pistoia, Montecatini Terme, Abetone e Cutigliano, attraverso risorse umane e finanziarie proprie ( il personale delle ex APT è stato assorbito dalla Provincia).
Al fine di delineare un quadro puntuale degli afflussi e delle richieste agli uffici provinciali - si legge in un comunicato della Provincia del 3 luglio - è stato sviluppato in house un software che permette di identificare l’utenza sia per nazione di provenienza, che per tipologia di richiesta.
"Tra agosto e dicembre 2011 sono stati 41.572 gli accessi totali agli IAT del territorio dei quali: 19.006 all’ufficio informazioni e accoglienza turistica di Pistoia; 18.884 a Montecatini Terme; 3000 all’ Abetone; 682 a Cutigliano.
Si è trattato in prevalenza di utenti di nazionalità italiana (42,78%), tedesca (15,26%), inglese (13,75%), francese (11,07%), olandese (3,81%), spagnola (3,55%) e belga (1,85%), con presenze anche di americani, ungheresi, polacchi e svedesi.
Le richieste degli utenti sono state di vario tipo: allo IAT di Pistoia è stata forte la domanda di cartine, depliant, orari dei musei e manifestazioni; all’ Abetone e Cutigliano materiale informativo e info su impianti di sci, alberghi e orari dei mezzi di trasporto; a Montecatini Terme, mappe, itinerari, alberghi e stabilimenti termali.
Nel periodo da gennaio a giugno 2012 si registra un aumento delle utenze totali, che toccano quota 42.718, con 17.665 a Pistoia, 23.362 a Montecatini Terme, 232 a Cutigliano e 1.459 all’ Abetone.
Anche in questo caso gli utenti sono prevalentemente di nazionalità italiana (45,41%), tedesca (20,52%) e inglese (13,35%), a seguire i francesi (6,22%), gli olandesi (2,83%), gli spagnoli (2,10%), con presenze di russi, finlandesi, e polacchi.
Cartine, materiale informativo, orari di impianti e servizi sono sempre in testa alle richieste. In crescita le richieste di informazioni sui musei a Pistoia, sugli stabilimenti termali a Montecatini e sugli impianti di sci all’Abetone".

Nell'immagine un punto informazioni che sembra un mini carcere

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog