sabato 14 luglio 2012

Sono le persone che accolgono





Oggi non vi propongo un nuovo post, ma mi limito ad un "riassunto delle puntate precedenti", con qualche piccola aggiunta:
L'accoglienza è l'essenza stessa del turismo,
è l'ingrediente di base di ogni prodotto turistico,
è la precondizione per poter fare una promozione efficace,
è l'argomento chiave per la promozione.
L’accoglienza è stare il più possibile con gli ospiti.
Sono le persone che accolgono, non i dépliant o la segnaletica.
Anche grazie ad internet, sono sempre le persone che accolgono.
Occuparsi di accoglienza è il modo migliore per promuovere lo sviluppo dei territori.
Per essere accoglienti ci vuole condivisione, e bisogna poter contare sui collaboratori. Tanto più in un territorio. Per essere accoglienti ci vogliono alleati. Per fare sì che l’accoglienza funzioni, e sia percettibile non si può essere da soli.
Certo ognuno ha un compito da svolgere e può fare molto, ma non è il singolo museo, o castello o negozio, che può rendere accogliente un territorio, anche se ognuno di loro può dare un contributo significativo. L’accoglienza, più che da solisti, è un lavoro da orchestra. E’ l’orchestra che può posizionare un territorio come accogliente. Il singolo operatore ha bisogno di un territorio accogliente.
In ogni caso è difficile gestire l'accoglienza senza passione e vocazione

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog