martedì 19 febbraio 2013

Accoglienza: il marketing che funziona di più



Io credo che una persona, un residente, un operatore…, conosca davvero il territorio e sia in grado di proporlo a chi viene da fuori, se quel territorio lo vive, se i musei che segnala assieme alle cantine e alle aziende agricole, li ha visitati e ne ha fatto esperienza. Anzi si conosce davvero un territorio e lo si può in questo modo capire e valorizzare, se lo si ama, non se si è semplicemente letto qualcosa in un opuscolo o in un sito web, o nel calendario degli eventi.
Ed è questo il motivo di fondo per il quale in tante destinazioni ci sono molti arrivi e poche presenze, c’è molto escursionismo e poco turismo vacanziero! Se il personale che ha accolto, ha servito, e se i residenti che hanno incontrato i visitatori conoscevano le date degli eventi, delle sagre e delle fiere, ma non le amavano, se il personale degli Uffici Informazione Turistica ha consegnato l’elenco degli alberghi che non ha mai visitato o delle cantine che non apprezza…, il coinvolgimento dei visitatori ed i risultati economici, non possono che essere modesti.

Vi prego anche di leggere i commenti, sono molto interessanti!

immagine ripresa dalla pagina FB dell'Associazione Librai

10 commenti:

  1. sante parole....sembrano quasi riecheggiare tutte le parole spese nei nostri discorsi, appelli, interviste, dibattiti..ed in questa settimana in particolar modo durante la celebrazione della XXIV giornata mondiale della Guida Turistica...per far capire quanto, ad esempio, la figura professionale della guida turistica sia fortemente legata al proprio territorio.........non per privilegi di casta ma per poter garantire una presentazione dei nostri luoghi o monumenti musei e tutto ciò che fa parte del nostro patrimonio materiale ed immateriale in modo competente e convincente...

    Lucia Iacono

    RispondiElimina
  2. Gentile Lucia, perchè non scrivi un post su questo tema? Lo pubblicherei volentieri!

    RispondiElimina
  3. concordo con quanto scritto da Lucia! Le Guide turistiche sono espressione di quel 'vivere locale' che il visitatore, il viaggiatore, il curioso cerca nel luogo in cui si reca.
    Qualunque siano i progetti Europei, nulla potrà mai toglierci questa competenza che è il nostro 'plus' rispetto a tutti gli improvvisati, gli abusivi, le guide onniscenti.. :-)

    e la gente se ne rende conto e capisce bene la differenza!

    Antonella Marcucci
    Guida per Lucca e Provincia
    www.guidelucca.it

    RispondiElimina
  4. Benone, siamo in parecchi allora. Se guardi in questo blog troverai altri post che parlano delle guide turistiche e anche di come le vedo io!

    RispondiElimina
  5. un post sulla XXIV giornata mondiale delle guide?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un post su come la pensi tu e poi anche uno sulla giornata delle guide!

      Elimina
    2. grazie Giancarlo...ci proverò domani..ovviamente a modo mio. ci proverò..

      Elimina
  6. Concordo pienamente con il Tuo pensiero, e Ti ringrazio per evidenziare come il Marketing turistico più significativo proviene da quanti sono nati, vivono ed operano da sempre nella propria realtà. L'appartenenza al luogo rende l'operatore scrigno di conoscenze profonde, tesoriere di ogni identità territoriale e del patrimonio materiale ed immateriale dei luoghi. Il visitatore desidera che il proprio viaggio sia un'esperienza di vita, e ricerca l'emozione che solo l'operatore, il professionista e la guida locali possono garantire. Il viaggio non è solo la visita al monumento ed all'opera d'arte, ma il vivere il vissuto di un altro luogo costituito dall'identità antropologica e caratteriale unico ed irripetibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico! E' davvero bello trovare così tanta comunanza di vedute. Non si conosce un territorio se non lo si vive (non basta studiarlo!) e non si può raccontarlo se non lo si ama. Poi ci vuole anche professionalità, va da sè, o dovrebbe andare da sè. Parliamone ancora o inviami la tua testimonianza:
      giancarlo.dallara@gmail.com

      Elimina
  7. Ciao a tutti, sono una studentessa dell'università Federico II di Napoi, facoltà di economia,scienze del turismo. Sto iniziando a scrivere la tesi che riguarda proprio l' ACCOGLIENZA...credo proprio che attraverso i vostri commenti ne riuscirò a ricavare qualcosa di buono. Inoltre il sito è davvero interessante! ADA

    RispondiElimina

Archivio blog