venerdì 1 marzo 2013

Giornate dell'accoglienza a Salerno


Ieri e oggi a Salerno, due giornate in gran parte dedicate al tema dell'accoglienza turistica. Qualcosa di molto raro in Italia dove gli eventi sul turismo hanno sempre come temi la promozione, il marketing e  il web.
Ho sentito diversi interventi stimolanti da parte di Gennaro Pisacane, Filippo Donati, e Andrea Babbi che da poco è direttore ENIT. Ho visto con piacere due sale del Comune di Salerno pienissime, come raramente accade, ho sentito molta coincidenza di idee con gli operatori della provincia presenti, e ho anche conosciuto di persona diversi esperti di web 2.0 che seguo da tempo online.
Posso insomma dire che torno a casa un po' stanco ma anche arricchito.
Ho cercato di portare a conferma delle tesi che sostengo da tempo, alcune riflessioni nuove, in particolare sul tema dell'accoglienza ampliata, di una funzione cioè che non può essere statica, ma deve essere continua. Ho mostrato alcuni esempi di gesti di accoglienza che, all'interno di una visione di marketing dell'accoglienza (della quale ho spiegato i principi e gli strumenti) possono essere portati avanti da chiunque, operatore di grande e piccola dimensione, Ente, residente...
Ho sostenuto che il vecchio modello della promozione turistica va superato. Resto convinto che gran parte dei budget oggi spesi nella promozione non servano praticamente a niente e che andrebbero investiti sulle persone, per assumerne di nuove e per formare personale con nuove competenze.


Ho anche invitato gli operatori a non perdersi d'animo, ad avere passione, coraggio e ottimismo.
A tutti appuntamento l'8 marzo a Rimini, all'Accademia dell'Accoglienza.



2 commenti:

  1. passione, corraggio ed ottimismo... ci proveremo. Grazie !

    RispondiElimina
  2. Impossibile perdersi d'animo con le sue parole. Grazie Prof.!

    RispondiElimina

Archivio blog